Associazione Nazionale Partigiani d'Italia
Sezione Dino Moro Portogruaro
 
News
COMUNICAZIONI
70° Dichiarazione Universale dei Diritti Umani
Umberto Lorenzoni
Commemorazione dei caduti nella guerra "15/18"
Intervista a Mario Isnenghi
Manifestazione Trieste 3/11/2018
L'eccidio di Torlano
Gian Paolo De Bortoli
Emergenza democratica
XXV Aprile 2018
Festa della Liberazione
In memoria del partigiano Fausto
Giornata della memoria
Memoria del passato-Coscienza nel presente
----Anni precedenti ---
2017
2016
2015
2014
2013
2012
LINK
Atlante delle stragi nazifasciste
MEMORIE
Agosto 1944
ATTIVITA'
NOTE
PUBBLICAZIONI

 
 Attività svolta nell'anno 2013
Resoconto delle attività svolte e in programmazione.
Nel corso dell’anno precedente abbiamo realizzato molteplici attività nel territorio che hanno avuto un buon riscontro. Le rammento al nostro direttivo, scegliendo tra le più significative.
Non tutte sono state ispirate dalle scadenze memoriali che annualmente ci ispirano, quali il 25 aprile e la cerimonia del 18 dicembre, anche se queste ultime hanno coalizzato in particolare le nostre pur limitate energie.
Altre, infatti, sono ancora in attuazione perché, per maturare e completarsi, hanno bisogno di tempi più lunghi:
  • La rassegna di opere cinematografiche ed audiovisive cui ci siamo dedicati è stata importante sia per l’altezza del messaggio, sia per la partecipazione, sia per le ricadute successive. La rassegna è stata in particolare ispirata dal viaggio in corriera a Marzabotto che ci ha consentito di visitare luoghi particolarmente segnati dalla violenza nazifascista.
  • La celebrazione del 25 Aprile del 2013 è stata potenziata dalla collaborazione con l’Associazione mutilati ed invalidi di Portogruaro che ha messo a disposizione della cittadinanza e delle scuole l’opera “Generi coloniali. Storia, letteratura, musica del colonialismo italiano: un excursus eloquente della cultura del primo Novecento, ma non solo, con i suoi miti segnati in particolare dall’imperialismo mussoliniano.
  • Particolarmente fertile è stata la collaborazione con lo Spi CGIL che ci ha permesso di essere in molti non soltanto a Marzabotto, ma anche al grande raduno regionale delle Anpi del 12 ottobre scorso a Revine Lago, motivato dalla necessità di prendere posizione contro il neo- fascismo e il neo- nazismo.
  • Il Presidente dell’ANPI provinciale di Treviso, uno dei relatori a Revine Lago, è stato presente alle celebrazioni dei nostri impiccati del 18 dicembre a Portogruaro: in Comune, a disposizione della cittadinanza, e nella Scuola. Preziosa è stata in questa occasione la presenza della nostra iscritta Grazia Liverani.
  • Nel corso dell’anno siamo stati attivi a porre le basi di una proficua , futura collaborazione con le altre istituzioni antifasciste regionali specie in riferimento alla valorizzazione dei luoghi e delle vicende che hanno segnato in particolare la storia locale dell’antifascismo.
    Abbiamo steso una proposta programmatica in questa direzione che abbiamo inviato alle istituzioni regioanali e provinciali del territorio.
    A questa proposta programmatica non si è dato ancora seguito, ma è importante che la proposta sia stata formulata, ancorchè in termini generali, in attesa di essere resa percorribile nel futuro, precisata negli intenti, con il concorso di più forze.
    Questa proposta potrebbe costituire la base di un lavoro corale in grado di valorizzare in un progetto regionale comune ciò che finora le singole località e le istituzioni hanno elaborato .
  •  Sono in corso attività intese a portare la nostra “mostra itinerante sulla resistenza nel Portogruarese” in varie località del Mandamento , continuando nel lavoro già iniziato da tempo, nell’intento di avvicinare il nostro patrimonio antifascista ai giovani e ai cittadini.
    • La mostra sulla Resistenza nel Portogruarese recupera i momenti salienti della lotta partigiana, illustrando figure ed eventi non solo riferiti al 1943- 45, ma anche le vicende che in questo lembo orientale di Veneto hanno posto le basi di un riscatto democratico più ampio quando, a partire dall’inizio del ventesimo secolo, si pongono le basi del riscatto popolare da lunghi secoli di soggezione e di miseria.
      Vi si incontrano i volti dei capi lega, dei fondatori dei primi processi di aggregazione cooperativa, di mezzadri, di braccianti che, dopo il ventennio fascista, recuperarono nella Resistenza un filo democratico interrotto violentemente dalla dittatura.
      Particolare rilievo nell’opera è riservato agli episodi più tragici della Resistenza locale: all’eccidio di Blessaglia, ai martiri di Portogruaro, al sacrificio dei nove componenti della famiglia contadina dei De Bortoli nell’eccidio di Torlano, ai segnalati nel Casellario politico centrale durante il ventennio, i prigionieri alleati accolti nelle famiglie contadine...
      La mostra si avvale dei frutti della ricerca storica locale, reperiti negli archivi del territorio, delle memorie orali, della stampa d’epoca. Ha coinvolto molte realtà del Portogruarese, cittadinanza e scuole
  • E’ in via di precisazione una importante attività da promuovere presso le scuole tendente ad avvicinare in particolare le giovani generazioni ai valori costituzionali.
    Il progetto , di grande valore, da svolgere in collaborazione con la scuola, viene coordinato in particolare dalla nostra iscritta Grazia Liverani.
  • Stiamo ponendo le basi di una nostra attiva partecipazione al progetto comunale per il prossimo 25 Aprile che sarà articolato in più giorni insieme anche ad altre istituzioni del territorio.
    Abbiamo da proporre attività importanti che cercheremo di far giungere alla cittadinanza e ai giovani Ne daremo notizie , precisando il nostro contributo in merito, in una prossima riunione del direttivo.
  • Abbiamo tenuto aggiornato con continuità il nostro sito (www anpiportogruaro.it)

    Imelde Rosa Pellegrini Presidente ANPI Portogruaro

 A.N.P.I.    SEZIONE  - DINO MORO -  PORTOGRUARO via Seminario 1/a  Portogruaro (Ve) - Tel.  0421 274252    -    v.n.