Associazione Nazionale Partigiani d'Italia
Sezione Dino Moro Portogruaro
 
News
COMUNICAZIONI
Giornata della Memoria
 
COLLEGAMENTI>
Atlante delle stragi nazifasciste
MEMORIE
Agosto 1944
NOTE
PUBBLICAZIONI

 
Comunicazioni:
ORGOGLIO PARTIGIANO
La fine del 2020 e l’inizio del 2021 tra paure e aspettative
  • Il 2020 sfuma in un’atmosfera malinconica, tra mille polemiche, con il covid che incombe e con alle porte presagi nient’affatto tranquillizzanti. Si chiude un’annata difficile, densa d’imprevisti, carica di problematiche irrisolte. Le stesse che il capitalismo occidentale a stento tiene sotto controllo, guidato com’è dalla incessante ricerca di un unico principio. Il profitto. Il guadagno. Il tornaconto economico, conseguito non importa come né a quale prezzo, magari evitando quelle fastidiose regole di una democrazia parlamentare considerata di volta in volta opprimente, dannosa, noiosa.
  • La gente comune, nel ricco Nord-Est, soffre il disagio medico-ospedaliero provocato da una classe politica ignorante, approfittatrice, al potere ormai da decenni, che ha smantellato lo Stato Sociale - impoverendo la Sanità Pubblica, la Scuola Pubblica, i Trasporti Pubblici - e privilegiato, invece, il “Privato”, per poi con ineffabile facciatosta lamentarsi di un “Pubblico” inadeguato.
  • La gente comune, oggi, è esasperata dalla precarietà, dallo spettro della disoccupazione, da questa incipiente crisi che ci fa sorridere di noi stessi, di quanto eravamo ingenui solo dodici mesi fa, quando ci lamentavamo senza neanche immaginare quello che ci aspettava dietro l’angolo.
  • La gente comune. Noi, tutti. Solo a pochi viene in mente che la vita più autentica è quella del cuore, dell’anima, dello spirito. La vita è uno stato mentale. In questo senso, qualcuno, oggi più che mai, intuisce quanto sia importante tenere viva la Memoria degli Eroi che hanno liberato la Patria dalla feroce dittatura nazi-fascista. Qualcuno comincia a sentire l’urgenza d’incentivare in tutti i modi la difesa dei Diritti Civili, aiutando chi è debole e indifeso, qualunque sia il colore della pelle e la provenienza.
  • Queste sono le cose che scaldano davvero i cuori. Ed è per questo che l’intero Veneto Orientale non perderà mai la memoria dei ribelli trucidati dai repubblichini nella piazza di Portogruaro il 18 dicembre del 1944. Ampelio Iberati, portogruarese, carabiniere, partigiano della Divisione «Osoppo-Friuli» col nome di battaglia di «Tolosa». Antonio Pellegrini, detto «Carlo», trevigiano, della brigata garibaldina «Venezia». Bernardino Vidori, di Valdobbiadene, della brigata garibaldina «Mazzini», Divisione «Nannetti». Sono loro i nostri martiri, il simbolo della nostra lotta.
  • Nonostante la pandemia, nonostante un’amministrazione comunale che ha voluto ridurre ai minimi termini la cerimonia, mentre tutt’intorno la gente seduta al tavolino contava il tempo con gli aperitivi, ebbene, nonostante tutto, l’A.N.P.I. di Portogruaro, Sezione “Dino Moro”, anche questa volta ha partecipato con orgoglio e si è distinta per correttezza.
  • Adesso, amici, compagni, a chi non vuol sentire parlare di Memoria Storica, di Diritti per i più deboli, di co-scienza politica, tutto questo dà fastidio. Ai nuovi fascisti i nostri ideali non interessano. Per loro siamo romantici, buonisti, ipocriti. Ecco, questo disprezzo, quest’arroganza smargiassa, questa continua provocazione, per noi, rappresentano un punto d’onore. Sono il nostro fiore all’occhiello. Perché siamo impavidi. Perché chi è dell’A.N.P.I. è diverso e pretende il rispetto della propria e di tutte le diversità. Chi è dell’A.N.P.I. non è cinico ed egoista. Chi è dell’A.N.P.I. s’interessa, partecipa, s’impegna. In una parola: ricorda!
  • E allora, aspettando un 2021 più clemente e foriero di serenità per tutti, tanti auguri a tutti di Buone Vacanze invernali, che possano essere vissute in buona salute, oltre che con tanta pazienza, nel più autentico e vitale spirito partigiano!
Il Presidente A.N.P.I. Sez. Dino Moro
Sergio Amurri
--- 2020 ---
 
 
 
 
 
 
 

La sezione ANPI
"Dino Moro"
di Portogruaro
aderisce alla campagna "Anch'io mi vaccino".

Riconosciamo che il vaccino è uno strumento potente che permette di salvare vite e dare un contributo fondamentale alla sconfitta della pandemia.

Noi ci vacciniamo e invitiamo tutti a fare la stessa cosa: in questo modo ognuno può dare il proprio contributo al benessere di tutti.
 
 
 A.N.P.I.    SEZIONE  - DINO MORO -  PORTOGRUARO via Seminario 1/a  Portogruaro (Ve) - Tel.  0421 274252    -    v.n.