Associazione Nazionale Partigiani d'Italia
Sezione Dino Moro Portogruaro
 
News
COMUNICAZIONI
La nuova barbarie
Comunicazione ANPI Nazionale
L'eccidio di Torlano
Tempo infelice
Giornata antifascista
Pasqua 2017
Assemblea annuale 2/6/2017
27 gennaio 2017 Giorno della memoria
Cuore partigiano
Ricordo di Norma
----Anni precedenti ---
2016
2015
2014
2013
2012
LINK
Atlante delle stragi nazifasciste
MEMORIE
Agosto 1944
ATTIVITA'
NOTE
PUBBLICAZIONI

 
Ricordo di Norma
    Il giorno 8 gennaio è mancata all'affetto dei suoi cari Norma Cavazzini, la moglie del nostro primo presidente Aldo Camponogara. La ricordiamo nel nostro sito non solo per questa sua dimensione privata, in cui si è distinta come moglie e mamma affettuosa, ma anche per la sua dimensione civile e politica che ha svolto durante la sua prima giovinezza a Parma e a Cremona e, successivamente, come funzionaria nella Federazione provinciale del Pci di Venezia (settore agricolo), a partire dagli anni Cinquanta del Novecento.
Norma fu a Parma e a Cremona (dove ha fatto parte del Comitato federale del Pci) coraggiosa e forte organizzatrice delle mondine che guidò nella difesa dei loro diritti sindacali, esercitati nelle risaie, un ambito di lavoro tra i più difficili del tempo. Trasferitasi a Venezia, Norma continuò ad operare nello stesso ambito agricolo, insieme ai funzionari locali del Pci.
Qui incontrò il nostro primo presidente dell'Anpi, Aldo Camponogara, reduce, come è noto, dalla sua attività di partigiano nel vicino Friuli, insieme ai ragazzi portogruaresi, la classe del '23, formati culturalmente nel locale collegio Marconi di Portogruaro, che condividevano amicizia ed esperienza scolastica: Dino Moro, a lungo parlamentare del Psi, Gianni Artico, ed altri.
Per questi giovani la scelta antifascista si precisò il 25 luglio del 1943, alla caduta del fascismo, anche sulla scorta di una formazione democratica acquisita precedentemente dal sacerdote don Giuseppe Lozer, che operava come insegnante al Collegio Marconi in quegli anni difficili. Durante la comune attività presso la Federazione provinciale del Pci di Venezia, Norma e Aldo si sposarono e diedero vita a due bambine: Paola nel 1952 e Fabia nel 1955.
Tornati a vivere a Portogruaro, gli anni successivi videro i due giovani impegnati entrambi nella vita civile e politica locale, Aldo come esponente di punta del Pci portogruarese e Norma collaboratrice attiva e sostenitrice dell'attività del marito. Va anche ricordato che Norma cooperò attivamente con grande passione con il gruppo archeologico locale (Gravo), mantenendo rapporti profondi anche con i componenti della Federazione veneziana.
Si deve anche a donne come Norma, come Nilde Iotti, come Tina Anselmi e a mille altre piccole e grandi personalità, attive nell'impegno sindacale o politico, se le donne ottennero per la prima volta il diritto di voto il 2 giugno del 1946.
In questa storia va collocata, a pieno diritto, anche Norma e con lei Lisa Ferro, nata a Caorle nel 1926 da una famiglia di mezzadri cacciati dalla terra per carenza di braccia maschili sufficienti, e poi residente a Summaga, la prima tessera della Cgil nel Mandamento, la prima donna comunista presente all'interno del Consiglio comunale di Portogruaro nel 1956, e con loro tanti uomini portogruaresi coraggiosi, Aldo Camponogara animatore delle maggiori istituzioni democratiche del Mandamento e cultore della storia locale, Guglielmo Bellomo di Concordia, fondatore della prima Camera del Lavoro di Portogruaro, Primo Zorzetto, iniziatore locale della Federterra che hanno dato identità al Veneto orientale e alla storia comune.

Portogruaro, 9 gennaio 2017

Imelde Rosa Pellegrini
Grazia Liverani
 A.N.P.I.    SEZIONE  - DINO MORO -  PORTOGRUARO via Seminario 1/a  Portogruaro (Ve) - Tel.  0421 274252    -    v.n.