Associazione Nazionale Partigiani d'Italia
Sezione Dino Moro Portogruaro
 
News
COMUNICAZIONI
70° Dichiarazione Universale dei Diritti Umani
Umberto Lorenzoni
Commemorazione dei caduti nella guerra "15/18"
Intervista a Mario Isnenghi
Manifestazione Trieste 3/11/2018
L'eccidio di Torlano
Gian Paolo De Bortoli
Emergenza democratica
XXV Aprile 2018
Festa della Liberazione
In memoria del partigiano Fausto
Giornata della memoria
Memoria del passato-Coscienza nel presente
----Anni precedenti ---
2017
2016
2015
2014
2013
2012
LINK
Atlante delle stragi nazifasciste
MEMORIE
Agosto 1944
ATTIVITA'
NOTE
PUBBLICAZIONI

 
REVINE LAGO (Il nostro piccolo contributo)
E’ chiaro a tutti noi perché oggi siamo qui, in tanti:
  1. per il ripetersi un po’ dovunque e anche qui in Italia di manifestazioni fasciste e nazifasciste, squallide riedizioni di un passato tragico che credevamo morto.
  2. Si tratta di gente che ha dimenticato o che non ha mai saputo niente dei cinquanta milioni di morti della seconda guerra mondiale per mano nazifascista , delle leggi razziali che hanno riempito i campi di internamento e di sterminio, degli impiccati delle nostre piazze e degli uccisi che hanno insanguinato le nostre strade.
  3. Il loro obiettivo è di cancellare la nostra Costituzione per scrivere la quale sono morti migliaia di giovani partigiani, migliaia di vittime innocenti: una Costituzione che ancora ci protegge e che tutti noi, invece, vogliamo conservare, anzi realizzare pienamente.
  4. I valori per cui sono morti i nostri partigiani tanti anni fa non sono vecchi e superati: sono quelli per i quali anche la generazione attuale vuole lottare ed impegnarsi. Le parole sono sempre quelle che pesano come il ferro: libertà, lavoro, uguaglianza, pace.
  5. I partigiani e gli antifascisti di oggi sanno che il ventre dell’odio e della violenza è sempre fertile, per questo vigilano, per questo sono qui anche oggi.
  6. Ci sollecitano i segni di una violenza ancora scritti nella nostra terra, nelle strade e nelle piazze del Portogruarese, dell’intero Veneto orientale: gli impiccati della piazza di Portogruaro, di Blessaglia, i nove componenti della famiglia De Bortoli arsi vivi nella stalla di Torlano, i feriti e i mutilati della nostra città, gli ebrei che dalle nostre contrade sono stati deportati ad Auschwitz…
  7. E’ questa consapevolezza storica che fa argine, è l’unione che ci porta insieme anche oggi ad una comune democratica manifestazione
  8. A pronunciare tutti insieme, ieri come oggi: ancora e sempre resistenza.

Imelde Rosa Pellegrini Presidente ANPI Portogruaro Portogruaro, 12 0ttobre 2013
 A.N.P.I.    SEZIONE  - DINO MORO -  PORTOGRUARO via Seminario 1/a  Portogruaro (Ve) - Tel.  0421 274252    -    v.n.